Ciò che gli appassionati di escape room preferiscono

Un sondaggio rivolto agli appassionati di Escape Room. A giugno 2017 è stata promossa su internet, attraverso gruppi di escape di Facebook, un indagine molto interessante per questo straordinario settore (che potrete leggere visitando questa pagina): 2017 Escape Room Enthusiast Survey.

Il 57% degli intervistati era costituito da uomini, il 42% erano donne. Le categorie di età andavano da 16 a 61 anni, anche se in maggioranza i partecipanti avevano tra 26 e 35 anni. Quasi la metà dei partecipanti (48%) proveniva dagli USA, il 17% dal Canada, 8% dal Regno Unito, 8% dall’Australia, il 16% dall’Europa e il 4% da Medio Oriente, Asia e Sud America.

Innanzitutto: perchè si gioca? Un terzo (33%) degli appassionati ha dichiarato di aver giocato in una escape prima di tutto per divertirsi. Il 38% ha invece affermato che il loro obiettivo era di fuggire.

Curioso (ma non tanto per un mercato maturo come quello americano) il numero massimo di escape giocato nelle 24 ore: gli appassionati sono riusciti a giocare in un giorno tra 1 e 14 room, con una media di 4. Pensate che un quarto degli appassionati ha giocato una stanza più di una volta. La motivazione? Per provare con un’altra squadra (24%), per farlo provare a nuovi giocatori (24%), per finire la stanza o vedere altre parti della stanza (22%). Tra le altre ragioni, anche perché la stanza era stata cambiata o per realizzare un tempo più veloce.

Ma quale può essere la dimensione ideale del team? Quasi la metà degli appassionati ha dichiarato che la loro squadra ideale è di 4 elementi.

Quanto alla durata non ci sono state sorprese: il 71% degli appassionati preferisce camere da 60 minuti, solo alcuni (1%) le preferiscono più corte, mentre per il resto (il 27%) si preferisce stanze più lunghe (75 o 90 minuti).

Passiamo al prezzo: circa la metà degli appassionati ha detto che per una buona escape che dura 60 minuti dovrebbe avere un prezzo equo per persona pari al doppio del prezzo di un biglietto del cinema. Un quarto pensa che dovrebbe valere 1,5 il prezzo di un biglietto del cinema, mentre il 16% addirittura tre volte il prezzo di un biglietto del cinema.

Molto interessanti sono anche i sistemi di suggerimento delle stanze di fuga. Due terzi degli appassionati si dice favorevole a chiedere suggerimenti quando li vogliono, il 15% preferisce suggerimenti non richiesti, mentre il 18% non se ne preoccupa. Quanto invece alle loro preferenze sul numero di suggerimenti, gli appassionati preferiscono avere piu’ aiuti. E non gradiscono penalità per la richiesta di aiuti.

Ci sono dei temi che vengono graditi di meno, ma alla fine ciò che conta non è questo. Non vengono tollerate le camere non progettate adeguatamente, troppo facili, con troppi lucchetti o con puzzle insufficienti per la dimensione del gruppo. La camera deve proporre un gioco scorrevole ed essere logica. La migliore esperienza è l’immersività, con enigmi integrati al tema o alla storia. Al bando le ricerche troppo lunghe, enigmi e quesiti matematici troppo complessi.

I gusti degli appassionati fanno riflettere. Occhio prima di progettare un’escape room! 😉

Roberto Dessy

Escape The Room

Piazza Garibaldi 21 – Cagliari

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Escapetheroom.it © 2017 - Escape The Room P.I. 03721370926 - Tutti i Diritti Riservati