Quando l’escape room diventa una rappresentazione teatrale

Le escape room rappresentano un esperienza fenomenale per gli appassionati ormai sparsi in tutto il mondo. La ricerca di nuove emozioni di chi vi partecipa non può che sfociare nell’ideazione di formule sempre nuove. La parola d’ordine è: maggiore adrenalina!

Non sorprende che già esistano sparse nel globo (solitamente nelle grandi città, nell’ottica della diversificazione) tante escape room dove gli attori possono assistere i giocatori fornendo indizi, o magari li ingannano con informazioni irrilevanti o inesatte. Magari rappresentano un fattore di spavento in stanze a tema horror o una guida in un gioco di avventura. Si tratta di un’interazione che, insieme all’atmosfera, all’illuminazione e agli effetti speciali, aggiunge un più alto livello di immersione emotiva e di complessità al gioco.

Ma oggi vi voglio segnalare di un esempio di stanza di fuga, davvero particolare, straordinariamente combinata con una rappresentazione teatrale in cui gli attori partecipano alla creazione di una narrativa immersiva.

Parliamo di un’escape particolare. Si trova a Mosca e si chiama MSK 2048. Qui la differenza viene fatta dalla variabilità delle decisioni e delle azioni: il giocatore farà delle scelte cambiando la propria storia in qualsiasi momento.
Tutto si svolge in un mondo post-apocalittico, una Mosca del futuro dove si vive secondo le proprie leggi e regole. Partecipano fino a 40 giocatori alla volta con il compito di evacuare terre desolate radioattive e raggiungere la sicurezza a Mosca.
Un’altra particolarità sta nelle guide: 12 attori che assistono i rifugiati (giocatori) nel loro viaggio, dando loro compiti da completare e facendo loro domande. Le risposte date contribuiranno a spingere la narrativa in avanti. C’è un ruolo per ogni giocatore, e starà a lui decidere quale scegliere. Poiché gli attori adattano le loro scelte in base alle azioni dei giocatori, la conclusione del gioco è spesso imprevedibile.

Uno spettacolo messo in scena su un’area di 1500 metri quadrati. Se capitate a Mosca potreste darci un occhiata, ma prima leggete bene le informazioni sul sito e le recensioni sui social, non è detto che piaccia a tutti 😉

Roberto

Escape The Room Cagliari


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Escapetheroom.it © 2017-2018 - P.I. 03721370926 - Tutti i Diritti Riservati

Privacy Policy