Mission: Unlock Enoch. Gli sloveni si aggiudicano la finale di escape room

Il primo vero campionato mondiale di Escape Room, ossia Mission: Unlock Enoch. La finale si è svolta sabato scorso, a Budapest e oltre 9000 persone che si sono cimentate fin dalle qualificazioni. Le squadre di campioni nazionali provenienti da ben 22 paesi hanno cercato di fuggire da un ambiente ideato e progettato dalle migliori menti del settore.

Gli organizzatori, naturalmente, hanno mantenuto la doverosa segretezza su ciò che avrebbero dovuto affrontare i finalisti, con l’avvertimento che in questo caso si sarebbe avuto a che fare con la “logica quantistica” e le sfide estreme, piuttosto che con serrature e puzzle.

La Slovenia, in finale con l’Ucraina, è stata incoronata vincitrice del Campionato del Mondo. Le due finaliste erano composte ciascuna da quattro concorrenti e hanno dovuto risolvere vari enigmi da capogiro, anche se per gli organizzatori la cosa importante è stata, oltre la soluzione di diversi tipi di enigmi, quella di rendere i giocatori parte integrante di una storia.

Il video relativo della finale mostra in sintesi le difficoltà affrontate. Nella prima prova si doveva cercare di orientare una palla attraverso un tavolo galleggiante. Successivamente si dovevano manipolare degli oggetti infilando le mani in scatole di plexiglass o ruotando dei dischi. La sfida successiva era controintuitiva, ossia ci si trova davanti a qualcosa di molto inatteso rispetto a ciò che sembra intuitivo: le squadre dovevano montare una serie di cavi ma in realtà si doveva intuire che l’unica soluzione era di collaborare insieme per chiudere il circuito.

Il campionato è stato parte dell’evento RED BULL MIND GAMERS, che ha fatto tappa a novembre anche in Italia, con camere dal vivo allestite a Torino, Milano e Bologna.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Escapetheroom.it © 2017-2018 - P.I. 03721370926 - Tutti i Diritti Riservati

Privacy Policy